Gruppo Kamenge Pavia

Migliorare il mondo cambiando la prospettiva con la quale lo si guarda

24 realtà tra associazioni (registrate e non), enti e istituzioni. Decine di PVS coinvolti: dall’Africa all’America Latina.

4 obiettivi: fare rete tra tutti coloro che si occupano di cooperazione internazionale, formarci come volontari, educare alla mondialità la cittadinanza, comunicare.

Tante attività, tanti volontari e formatori coinvolti, tante idee, tanta passione, un unico grande sogno: migliorare il mondo mediante la cooperazione internazionale cambiando la prospettiva con la quale lo si guarda.

Questo è il progetto “Pavia: volontari per il mondo” che trovate qui nel link sottostante che abbiamo presentato venerdì scorso.

Pavia: volontari per il mondo

L’idea del progetto nasce dall’esigenza di coordinare gli sforzi tra le diverse associazioni operanti nella Provincia, coinvolgendo altre istituzioni e organismi pubblici e privati e mettendo in comune risorse e conoscenze con il fine utlimo di promuovere la solidarietà internazionale e il volontariato attivo. A tal fine sono previste una serie di azioni:

  • Formalizzazione e stabilizzazione del Tavolo della Cooperazione Internazionale della provincia di Pavia
  • Formare gli educatori volontari per fornire loro strumenti e metodologie adatti all’educazione alla mondialità dei più giovani e degli adulti
  • Il rafforzamento del volontariato formale e informale attraverso l’attivazione di percorsi di educazione alla mondialità e interculturalità nelle scuole e in altri ambiti per raggiungere bambini, ragazzi e adulti. Le associazioni attraverso i loro volontari educatori attivano questi percorsi e organizzano eventi per coinvolgere attivamente i nuovi cittadini formati con un’esperienza diretta di volontariato attivo.
  • Creazione di sinergie tra le comunità straniere presenti sul territorio e le associazioni di cooperazione internazionale. Sono previsti incontri per favorire lo scambio interculturale e la conoscenza reciproca, incontri di approfondimento culturale per una migliore comprensione delle dinamiche nei Paesi di provenienza e infine l’eventuale sviluppo di partnership e azioni congiunte nella cooperazione internazionale.
  • Infine come ultimo canale di azione si è deciso di puntare sulla comunicazione lanciando una strategia di comunicazione online, cartacea e verbale. È prevista la creazione di un sito internet sul progetto per pubblicizzarne le attività, per mettere a disposizione il materiale didattico e per creare un luogo virtuale di incontro tra associazioni e volontari dove scambiarsi idee, esperienze, emozioni. Il materiale cartaceo è a scopo divulgativo e informativo sulle attività del progetto ma anche sulle singole iniziative e percorsi di educazione alla mondialità delle associazioni. Per la comunicazione verbale si è scelto di rafforzare la preparazione dei membri delle associazioni grazie alle lezioni di uno specialista della comunicazione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 2 aprile 2012 alle 12:15 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: